Menu sinistro
Contenuto pagina

Una nuova sede della SNA all'Aquila

La prof. Paola Severino, presidente della SNA, all'Aquila insieme al ministro Renato Brunetta per un sopralluogo all’ex Reiss Romoli in vista della futura apertura di una nuova sede della Scuola.

"Questa è una bellissima giornata. Siamo venuti all'Aquila assieme alla presidente della Scuola nazionale dell'amministrazione, Paola Severino, per incontrare le autorità istituzionali, il prefetto, il sindaco, il presidente della Regione e della Provincia, il commissario Legnini. Una bellissima giornata perché siamo venuti a fare un sopralluogo per dar seguito alla volontà e all'annuncio del presidente Draghi di collocare in questo territorio una scuola di alta formazione tecnica per la Pubblica amministrazione", così il ministro per la Pubblica amministrazione, al termine di un incontro in prefettura all'Aquila con i rappresentanti delle istituzioni locali.

"L'hub, in collaborazione con le istituzioni locali, l'Università e il mondo dell'impresa - ha commentato poi la professoressa Severino - servirà a dare uno slancio al territorio, nell'ambito della grande 'ricarica di batterie' del lavoro pubblico voluta dal ministro Brunetta, che proietta questo Paese nel futuro disegnato dal Pnrr".

"Tutto è cominciato il 28 settembre, quando il presidente Draghi ha inaugurato qui il Parco della memoria e ha, lui per primo, avviato la localizzazione in città di una scuola di alta formazione tecnica per la P.a. Nelle settimane successive ho incontrato il sindaco dell'Aquila. Nel frattempo ho nominato Paola Severino presidente della Scuola nazionale dell'amministrazione (SNA) e ora l'idea è ottemperare all'impegno. Il mio sogno, il progetto, è quello di avere più strutture decentrate della SNA per valorizzare al meglio i territori. Questo è il momento giusto, perché abbiamo bisogno delle migliori risorse. A gennaio - ha aggiunto il ministro - partirà la piu grande strategia di formazione digitale per la Pa. I 3,2 milioni di dipendenti pubblici saranno investiti da una marea formativa mai vista prima. Nel frattempo sarà attiva la convenzione con le università per permettere ai lavoratori pubblici di iscriversi a condizioni agevolate a corsi di laurea e master. Abbiamo quasi un miliardo a disposizione in cinque anni. Bisogna fare della P.a. il pivot della ripresa e della rinascita del Paese. I volti della Repubblica sono al centro della nostra attenzione".



Menu legale

©2013-2018 Scuola Nazionale dell'Amministrazione