Menu sinistro
Contenuto pagina

La SNA e il ruolo formativo nell’analisi sulla politica di prevenzione della corruzione nel volume della Banca d’Italia

"Il ruolo della formazione nella politica di prevenzione della corruzione" è il titolo del saggio scritto dal Opens internal link in current windowProf. Stefano Battini, Presidente della SNA e dalla Opens internal link in current windowProf.ssa Valentina Lostorto, Coordinatore del Dipartimento per le istituzioni, la sicurezza e le autonomie (DISA) e pubblicato all’interno del volume della Banca d’Italia “Gli appalti pubblici tra istanze di semplificazione e normativa anticorruzione. Alla ricerca di un equilibrio tra legalità ed efficienza”, a cura di Luigi Donato (Quaderni di Ricerca Giuridica, n. 89).

Un contributo sulla formazione in materia di prevenzione della corruzione all’interno della pubblicazione (scaricabile nella versione integrale sul sito della undefinedBanca d’Italia) che ricostruisce in modo organico il rapporto tra la regolamentazione degli appalti e la disciplina anticorruzione, quale chiave di lettura delle altalenanti scelte normative nel settore del public procurement.

In questo quadro, la formazione dei dirigenti pubblici è individuata - unitamente alla diffusione di standard organizzativi di qualità delle stazioni appaltanti, alla completa digitalizzazione e all'utilizzo diffuso della tecnologia - quale asset fondamentale per imprimere una svolta positiva al settore degli appalti pubblici.

Il undefinedsaggio (pp. 238-243), ricostruisce e analizza, con particolare riferimento all’esperienza della SNA, il ruolo della formazione nelle politiche di prevenzione della corruzione.



Menu legale

©2013-2018 Scuola Nazionale dell'Amministrazione