Menu sinistro
Contenuto pagina

Programmazione 2016

La Programmazione 2016 è il primo esercizio realizzato in seguito alla riorganizzazione della SNA in undefinedDipartimenti didattico-scientifici.

Il processo di programmazione prevede l’adozione di un programma annuale dal Comitato di Gestione della SNA, presentato dal Presidente della SNA.

Con la nuova delibera organizzativa della Scuola, la proposta di programma viene presentata al Comitato di Gestione dopo l'esame congiunto dei programmi e delle priorità adottate dai Dipartimenti, coerentemente con il Bilancio Previsionale 2016 e con gli indirizzi preliminari di programmazione.

Il Processo di programmazione è avvenuto in un contesto di transizione caratterizzato da due elementi fortemente condizionanti:

  • Il processo di riforma della Pubblica Amministrazione, che inciderà in modo determinante sul contenuto dei percorsi didattici e sugli obiettivi di formazione
  • Il conseguente ulteriore riordino della SNA, in una ottica di ottimizzazione delle risorse.

Per assicurare una continuità didattica, garantire un efficace supporto alle amministrazioni pubbliche e ottimizzare le proprie risorse, la SNA ha provveduto a stabilire una prima calendarizzazione dei corsi per il periodo gennaio-giugno 2016.

undefinedELENCO CORSI DEL PRIMO SEMESTRE

undefinedELENCO CORSI DEL SECONDO SEMESTRE

Le priorità trasversali della programmazione 2016:

Il Programma racchiude gli indirizzi strategici trasversali ai Dipartimenti, nonché i programmi e undefinedle priorità dei singoli dipartimenti.

Il programma annuale 2016 contiene le priorità trasversali attuate dai quattro dipartimenti didattico-scientifici, nonché le priorità specifiche adottate dai singoli dipartimenti.

Le priorità trasversali sono:

Una offerta chiara, che consente di soddisfare sia i bisogni delle amministrazioni nella gestione del cambiamento, sia i bisogni dei singoli dirigenti e dipendenti pubblici che vogliono accrescere le proprie competenze.

Tre modi di fare formazione:

  • Affiancare gli agenti del cambiamento, aiutando a costruire soluzioni operative attraverso la formazione. Aggiornare le conoscenze specifiche sulle innovazioni normative. Far crescere i nuovi mestieri della PA, attraverso percorsi professionalizzanti multidisciplinari.

  • Innovazione didattica, con il ricorso sempre maggiore a casi di studio e strumenti didattici interattivi e coinvolgenti.

  • Qualità, con un monitoraggio costante dell’esito delle valutazioni da parte dei dipartimenti didattico-scientifici.

undefined Programma annuale 2016

Menu legale

©2013 Scuola Nazionale dell'Amministrazione