Menu sinistro
Contenuto pagina

Accordo Quadro con la Regione Lazio

Lunedì 5 agosto 2013 presso la sede della Regione Lazio, il Presidente della SNA, Giovanni Tria, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il Commissario straordinario dell’Istituto Arturo Carlo Jemolo, Alessandro Sterpa, hanno firmato un accordo quadro di collaborazione per lo svolgimento di attività di formazione specialistica, ricerca e studio, finalizzate a garantire aggiornamento e ampliamento delle competenze attraverso la realizzazione di percorsi e programmi didattici, seminari, tavole rotonde, corsi e attività di ricerca. L'accordo avrà validità due anni, e i costi saranno coperti dalla Regione. E’ stato inoltre firmato il primo accordo operativo, previsto dall’accordo quadro, per lo svolgimento di attività di formazione in materia di anticorruzione e trasparenza amministrativa, come previsto dalla undefinedlegge 6 novembre 2012 n. 190, "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e della illegalità nella pubblica amministrazione".

L'iniziativa, che ha già raccolto l'interesse di oltre 40 Comuni e decine tra Enti e Asl del Lazio, sarà rivolta al personale della Regione Lazio, al personale degli Enti locali, alle aziende sanitarie locali e degli enti regionali. il presidente della SNA Giovanni Tria, ha sottolineato che ''questo è il primo accordo che firmiamo con un'importante Regione. La Scuola Nazionale dell'Amministrazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri è incaricata dalla legge anticorruzione (legge 6 novembre 2012 n. 190, "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e della illegalità nella pubblica amministrazione"), di curare la formazione con l'obiettivo di costruire un sistema di prevenzione sul rischio di corruzione. E’ fondamentale che le amministrazioni centrali, regionali e locali dialoghino tra loro e con la Regione Lazio potremmo sperimentare un sistema innovativo in questo senso". "Un protocollo che si rivolgera' ai dipendenti della Regione, ma anche e soprattutto ai dipendenti dei Comuni, delle Asl - ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti - Credo sia un bel segnale. Combattere la corruzione significa molte cose. Innanzitutto semplificare, avere più controlli, più rigore, ma anche possedere un'etica. Il tema della corruzione inoltre - ha proseguito - rende ancora più stringente il nostro impegno etico e civile".

 

Menu legale

©2013 Scuola Nazionale dell'Amministrazione