Menu sinistro
Contenuto pagina

Corso

Corso specialistico per Responsabili e Referenti dell'Anticorruzione - Corso Avanzato

Obiettivi

Il corso specialistico viene progettato in moda da offrire ai partecipanti un complesso di conoscenze, teoriche e pratiche, che consenta loro, da un lato, di possedere gli strumenti necessari per rispondere correttamente alle prescrizioni normative, dall'altro, di agire in una logica di efficienza del processo organizzativo e produttivo.

Il ruolo del Responsabile della prevenzione è sempre più assimilato a quello del Risk Manager, oltre che nelle fasi di gestione del rischio, soprattutto nella costruzione e progettazione delle misure di supporto, in cui gli aspetti della sostenibilità e dell’efficacia devono essere adeguatamente presi in considerazione.

Il Piano Nazionale Anticorruzione del 2016 ha confermato l’esigenza di garantire autonomia e indipendenza al RPC nello svolgimento delle sue funzioni, tanto da attribuire valenza all’ipotesi di presidi strutturati e competenze consolidate, comparabili a quelle presenti negli Uffici tecnici di supporto all’Organismo indipendente di valutazione ed organismi assimilati.

In tale contesto e dai contenuti della legge 124/15, meglio nota come “riforma Madia”, emerge la volontà di convergere verso modelli evoluti di organizzazione, gestione e controllo già sperimentati dalle amministrazioni soggette al D.Lgs. 231/01 (“Responsabilità amministrativa delle società e degli enti”) in cui, alla responsabilità del buon andamento del sistema di prevenzione, partecipa non solo chi gestisce il rischio, ma anche l’organo di governo e la funzione di controllo interno, centrale e decentrata.

In tale prospettiva l'Organismo indipendente di valutazione e gli organismi assimilati, ancor di più dopo l’entrata in vigore sia del D.Lgs. 97/16 che del D.P.R. 105/16, diventano gli interlocutori interni privilegiati del RPC, infatti tali organismi sono tenuti a esprimersi sulla coerenza tra gli obiettivi del sistema di prevenzione della corruzione e quelli inseriti nel Piano della performance dell’amministrazione. A tali organismi spetta anche l’analisi del funzionamento complessivo del sistema di valutazione, trasparenza e integrità dei controlli interni, espressa nella relazione annuale.

Destinatari

I Responsabili della prevenzione e corruzione e della trasparenza e i referenti della prevenzione della corruzione di cui si avvalgono, per i quali i concetti afferenti ai modelli organizzativi e di risk management a supporto della prevenzione della corruzione già costituiscono un patrimonio di conoscenze di base.

Coordinatore
scientifico

Prof. Alessandro Hinna - Prof.ssa Valentina Lostorto

Consulta edizioni chiuse e programma

Sede Iscrizioni Fine candidatura inizio - fine Informazioni
Roma pdfCHIUSE 13/11/2017 04/12/2017 - 07/12/2017 downloadProgetto Didattico
Roma pdfCHIUSE 18/09/2017 09/10/2017 - 12/10/2017 downloadProgetto Didattico

Menu legale

©2013-2018 Scuola Nazionale dell'Amministrazione