Contenuto pagina

Tempistica dei decreti attuativi della delega al federalismo fiscale e oggetto

[18]

a. Decreti legislativiTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: 30 mesi

Oggetto: Definizione dei principi fondamentali del coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario e definizione della perequazione per assicurare l’autonomia finanziaria delle Regioni e degli enti locali e per armonizzare i sistemi contabili e gli schemi di bilancio di tali enti, in funzione delle esigenze di programmazione, gestione e rendicontazione della finanza pubblica (art. 2, comma 1 e 2)

a. Decreto legislativoTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: 12 mesi (Prorogato di 20 giorni in caso di proroga del termine per il parere della Commissione bicamerale per il federalismo fiscale; prorogato di 150 giorni qualora il termine per il parere parlamentare scada nei 30 giorni precedenti il termine finale di delega)

Oggetto: Adozione del primo decreto legislativo (art. 2, comma 6)

b. Decreto legislativoTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: 30 mesi (Prorogato di 20 giorni in caso di proroga del termine per il parere della Commissione bicamerale per il federalismo fiscale; prorogato di 150 giorni qualora il termine per il parere parlamentare scada nei 30 giorni precedenti il termine finale di delega)

Oggetto: Determinazione dei costi e dei fabbisogni standard sulla base dei livelli essenziali delle prestazioni (art. 2, comma 2f)

c. Decreti legislativi correttivi ed integrativiTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: 3 anni dall’entrata in vigore dei decreti legislativi di definizione dei principi fondamentali

Oggetto: Disposizioni correttive e integrative (art. 2)

d. Relazione alle CamereTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: Entro il 30 giugno 2010

Oggetto: Quadro generale di finanziamento degli enti territoriali ed ipotesi di definizione su base quantitativa della struttura fondamentale dei rapporti finanziari tra Stato, Regioni ed enti locali, con indicazione delle possibili distribuzioni delle risorse (art. 2)

d. Decreto del Presidente del Consiglio dei MinistriTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: 30 giorni

Oggetto: Istituzione Commissione tecnica paritetica per l’attuazione del federalismo fiscale (art. 3)

e. Decreti legislativiTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: 30 mesi (Prorogato di 20 giorni in caso di proroga del termine per il parere della Commissione bicamerale per il federalismo fiscale; prorogato di 150 giorni qualora il termine per il parere parlamentare scada nei 30 giorni precedenti il termine finale di delega)

Oggetto:

  • istituzione della Conferenza permanente per il coordinamento della finanza pubblica (art. 5);
  • disciplina dei tributi delle Regioni (art. 7);
  • classificazione finanziaria (art. 8);
  • Fondo perequativo a favore delle Regioni (art. 9);
  • finanziamento funzioni delle Regioni (art. 10);
  • finanziamento funzioni di Comuni, Province e Città metropolitane (art. 11);
  • autonomia finanziaria degli enti locali (art. 12);
  • Fondi perequativi per gli enti locali (art. 13);
  • finanziamento delle Città metropolitane (art. 15);
  • interventi speciali (art. 16);
  • coordinamento e disciplina fiscale dei diversi livelli di governo (art. 17);
  • patrimonio di Regioni ed enti locali (art. 19);
  • disciplina transitoria per le Regioni (art. 20);
  • disciplina transitoria per gli enti locali (art. 21);
  • ordinamento transitorio di Roma Capitale (art. 24);
  • gestione dei tributi e compartecipazioni (art. 25);
  • contrasto all’evasione (art. 26).

f. Nell’ambito del disegno di legge finanziaria o con disegno di legge collegato alla manovra di finanza pubblicaTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: Entro il 15 ottobre di ogni anno

Oggetto: Norme di coordinamento dinamico della finanza pubblica per l’obiettivo della convergenza dei costi e dei fabbisogni standard e degli obiettivi di servizio ai livelli essenziali delle prestazioni e alle funzioni fondamentali e per stabilire, per ciascun livello di governo, il livello programmato dei saldi del debito e della pressione fiscale (art. 18)

g. Atto ministerialeTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: Nella fase transitoria

Oggetto: Ricognizione degli interventi infrastrutturali (art. 22)

h. Interventi inseriti nel Programma delle infrastrutture strategiche, allegato al Documento di programmazione economico-finanziaria (DPEF)Termine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: Nella fase transitoria

Oggetto: Individuazione degli interventi speciali nelle aree sottoutilizzate ai sensi dell’art. 119, comma 5 della Costituzione(art. 22)

i. Regolamento su proposta del Ministro dell’interno, di concerto con i Ministri della giustizia, per le riforme per il federalismo, per la semplificazione normativa e per i rapporti con le RegioniTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: 90 giorni

Oggetto: Disciplina dei referendum sulle proposte di istituzione delle Città metropolitane (art. 23)

j. Decreto legislativoTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: 48 mesi

Oggetto: Istituzione e disciplina delle Città metropolitane approvate con referendum (art. 23)

k. Norme di attuazione degli statuti specialiTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: 30 mesi

Oggetto: Coordinamento della finanza delle Regioni a statuto speciale e delle Province autonome (art. 27)

l. Decreto del Presidente del Consiglio dei MinistriTermine rispetto all'entrata in vigore della legge delega: 30 giorni

Oggetto: Organizzazione dei tavoli di confronto tra il Governo, le Regioni a statuto speciale e le Province autonome (art. 27)

Menu legale

©2013-2018 Scuola Nazionale dell'Amministrazione