Contenuto pagina

Soppressione dell’addizionale comunale all'accisa sull'energia elettrica

La riforma del federalismo fiscale municipale decreta a partire dal 2012, per le sole Regioni a statuto ordinario, la soppressione dell’addizionale all'accisa sull'energia di competenza dei Comuni e contestualmente aumenta l’accisa erariale in modo da assicurare la neutralità finanziaria del provvedimento. L’intero gettito dell’accisa erariale rimane pertanto attribuito allo Stato.

Riferimento normativo

Art. 2 (comma 6)

Decorrenza

2012

Novità per i Comuni

Soppressione dell’addizionale comunale all’accisa sull’energia elettrica (e aumento dell’accisa erariale in modo da assicurare la neutralità finanziaria del provvedimento).

Dove

Nelle regioni a Statuto ordinario

Modalità attuative

Le modalità di attuazione sono state fissate con il D. M. 30 dicembre 2011

 

 

  • Meccanismo di attuazione della soppressione dell’addizionale all’accisa erariale sull’energia (e dell’aumento dell’accisa erariale sull’energia elettrica)
    Meccanismo di attuazione della soppressione dell’addizionale all’accisa erariale sull’energia (e dell’aumento dell’accisa erariale sull’energia elettrica)
Menu legale

©2013-2018 Scuola Nazionale dell'Amministrazione