Contenuto pagina

Scheda di lettura del decreto attuativo 85/2010 e successive modificazioni relativo al federalismo demaniale, per tipologia di beni statali

Demanio marittimo

Esclusioni:demanio marittimo in uso alle Amministrazioni statali
Attribuzione: alle Regioni, ope legis
Status beni attribuiti: beni demaniali, a meno di passaggio a Patrimonio dello Stato, inalienabili. Comunque sui beni del demanio marittimo non possono essere costituiti diritti di superficie

Demanio idrico e opere idrauliche e di bonifica

Esclusioni: i fiumi di ambito sovra regionale, i laghi di ambito sovra regionale per i quali non interviene un'intesa fra le Regioni interessate
Attribuzione: alle Province e alle Regioni, ope legis: alle prime sono trasferiti i laghi chiusi privi di emissari di superficie che insistono sul territorio di una sola Provincia, alle seconde gli altri beni trasferibili del demanio idrico e le opere idrauliche e di bonifica
Status beni attribuiti: beni demaniali, a meno di passaggio a Patrimonio dello Stato, inalienabili. Comunque sui beni del demanio idrico non possono essere costituiti diritti di superficie

Aeroporti di interesse regionale e locale

Esclusioni: aeroporti di interesse nazionale e internazionale
Attribuzione: agli enti territoriali, a richiesta
Status beni attribuiti: beni demaniali, a meno di passaggio a Patrimonio dello Stato, inalienabili. Comunque sui beni del demanio aeroportuale non possono essere costituiti diritti di superficie

Aree già comprese nei porti non più funzionali all'attività portuale

In particolare: nelle città sedi di porti di rilevanza nazionale, aree suscettibili di programmi pubblici di riqualificazione urbanistica
Attribuzione: al Comune, previa autorizzazione dell'Autorità portuale, se istituita, o della competente autorità marittima
Status beni attribuiti: beni del patrimonio disponibile, a meno che lo Stato non disponga motivatamente il loro mantenimento nel demanio o l'inclusione nel patrimonio indisponibile

Miniere ubicate sulla terraferma

Esclusioni: i giacimenti petroliferi e di gas, e i siti di stoccaggio di gas naturale
Attribuzione: alle Province, ope legis
Status beni attribuiti: beni del patrimonio disponibile, a meno che lo Stato non disponga motivatamente l'inclusione nel patrimonio indisponibile

Beni culturali

In particolare: i beni e le cose indicati nell'ambito di specifici accordi di valorizzazione e dei conseguenti programmi e piani strategici di sviluppo culturale
Attribuzione: agli enti territoriali, con atto dello Stato, entro il 26 giugno 2011
Status beni attribuiti: beni demaniali, inalienabili

Beni in uso al Ministero della difesa

In particolare: i beni immobili non utilizzati per le funzioni di difesa e sicurezza nazionale, i beni non più utili a fini istituzionali, e i beni non funzionali alla realizzazione di programmi di riorganizzazione dello strumento militare
Attribuzione: agli enti territoriali, con DPCM su proposta del Ministro della difesa, di concerto con il Ministro dell'economia e il Ministro per le riforme per il federalismo, previa intesa in sede di Conferenza Unificata, emanato entro il 26 giugno 2011
Status beni attribuiti: beni del patrimonio disponibile, a meno che lo Stato non disponga motivatamente il loro mantenimento nel demanio o l'inclusione nel patrimonio indisponibile

Altri beni statali

Esclusioni: gli immobili in uso alle amministrazioni dello Stato, agli enti pubblici e alle Agenzie, per finalità istituzionali, i porti e gli aeroporti di rilevanza nazionale e internazionale, i beni appartenenti al patrimonio culturale (salvo quelli indicati in accordi di valorizzazione ), le reti di interesse statale (comprese quelle stradali e energetiche), le strade ferrate, i parchi nazionali e le riserve naturali, i beni costituenti la dotazione del Presidente della Repubblica, e i beni in uso al Senato, alla Camera, alla Corte Costituzionale, e agli organi di rilevanza nazionale
Attribuzione: agli enti territoriali, a richiesta
Status beni attribuiti: beni del patrimonio disponibile, a meno che lo Stato non disponga motivatamente il loro mantenimento nel demanio o l'inclusione nel patrimonio indisponibile

Menu legale

©2013-2018 Scuola Nazionale dell'Amministrazione