Menu sinistro
Contenuto pagina

Accesso civico

Il undefinedD.Lgs. 25 maggio 2016 n. 97, "Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche" ha modificato il undefinedD.Lgs. 14 marzo 2013 n. 33, "Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni", introducendo una nuova forma di accesso civico ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni.

Questa nuova forma di accesso (Accesso civico generalizzato) prevede che chiunque, indipendentemente dalla titolarità di situazioni giuridicamente rilevanti, possa accedere a tutti i dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, nel rispetto di alcuni limiti tassativamente indicati dalla legge, richiamati all’articolo 5-bis del undefinedD.Lgs. n. 33/2013.

Si tratta, dunque, di un regime di accesso più ampio di quello previsto dalla versione originaria dell'articolo 5 del undefinedD.Lgs. 33/2013, (Accesso civico semplice),  in quanto consente di accedere non solo ai dati, alle informazioni e ai documenti per i quali esistono specifici obblighi di pubblicazione, ma anche ai dati e ai documenti per i quali non è previsto tale obbligo e che l'amministrazione deve quindi fornire, fatte salve le previste eccezioni, al richiedente.

Per inoltrare le istanze di accesso civico generalizzato alla SNA occorre:

ALLEGATI

Modulo undefinedIstanza di accesso civico generalizzato


Riferimento normativo

undefinedarticolo 5 D.Lgs. n. 33/2013

Menu legale

©2013 Scuola Nazionale dell'Amministrazione